Tutti gli articoli di Lara Vecchi

RICICLANDINO

Prima delle vacanze di Natale l ‘assessore all’ambiente ha consegnato , in tutte le scuole di Savignano , la tessera per il nuovo

progetto RICICLANDINO.

Aderendo al progetto ogni alunno potrà
recarsi con la propria famiglia in *Stazione Ecologica* ed esibendo la tessera Riciclandino e la tessera/bolletta dei servizi ambientali della famiglia, il conferimento di rifiuti differenziati verrá trasformato in incentivo economico per la scuola, oltre a scontare la bolletta dei servizi ambientali della famiglia.

Per maggiori informazioni vi alleghiamo il link di hera.
http://ragazzi.gruppohera.it/riciclandino/

*Se le formiche si mettono d’accordo, possono spostare un elefante*.
(Proverbio Burkina Faso)

AUGURI

DAL SITO DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO.

Auguri…!
Gent.li Docenti,
Gent.li Genitori,
Cari Studenti,

in occasione delle prossime festività, nel rispetto del “credo” e delle tradizioni di ciascuno, ho il piacere di leggere con Voi – in special modo con quanti hanno voluto “accogliermi” con professionalità e onestà intellettuale – questa breve “storia”.

C’era una volta un piccolo albero di Natale che, quando parlava con mamma albero di Natale e papà albero di Natale, aveva desiderio di poter mettersi addosso le palline colorate, i festoni argentati e le lampadine. Sognava ogni notte il suo momento: entrare nel salotto di una bella casa, gustarsi i sorrisi e gli auguri in famiglia, lasciarsi sfuggire una lacrima di resina dalla contentezza.

E arrivò finalmente il giorno del piccolo albero di Natale. Venne scelto quasi per caso tra tanti amici, alberi di Natale anche loro. Pensava: “Adesso è venuto il mio momento, adesso sono diventato grande!”. Il viaggio fu lungo, incappucciato di stoffa bagnata per non perdere il verde luminoso dei rami ancora giovani. Tornata la luce, il piccolo albero di Natale si trovò nella casa di una famiglia povera. Niente palline, niente festoni, solo il suo verde scintillante faceva la felicità dei bambini, che lo stavano a guardare con gli occhi all’insù, affascinati. Era il loro primo albero di Natale.

Subito fu deluso: sperava di poter dominare una sala ricca di regali e di addobbi eleganti.

Passarono i giorni e si abituò alla casa povera ma ricca di amore. Nessuno aveva l’ardire di toccarlo. Venne la sera di Natale e furono pochi i regali ai suoi piedi, ma tanti i sorrisi di gioia dei bambini che per giorni erano rimasti a guardarli sotto il suo sguardo severo per cercare di indovinare che cosa ci fosse dentro. Venne il pranzo di Natale: niente di speciale. Venne Capodanno, con un brindisi discreto ma con tanti auguri sinceri. E giunse anche l’Epifania e il momento di andare via. Questa volta non lo incappucciarono. Lo tolsero dal vaso, gli bagnarono le radici e tutta la famiglia lo accompagnò verso il bosco. Era felice di ritornare con mamma albero di Natale e papà albero di Natale. Passando per la strada vide tanti suoi amici, ancora con le palline colorate e i fili d’oro e d’argento, che lo salutavano. Ma c’era qualcosa di strano: erano tutti nei cassonetti della spazzatura, ricchi e sventurati, piangevano anche loro resina, ma non per la contentezza. Chissà dove sarebbero finiti!

Ora il piccolo albero di Natale è diventato un abete grande e possente, ha visto tanti figli andare in vacanza per le feste. Qualcuno è ritornato, sano o con un ramo spezzato. Lui guarda da lontano la città dove i bambini del suo Natale lo hanno amato e rispettato. Perché è un albero di Natale, albero di Natale tutto l’anno, perché Natale non vuol dire essere buoni e bravi solo il 25 dicembre, perché Natale può essere ogni giorno. Basta volerlo, come quel piccolo albero di Natale che ci tiene compagnia sulla montagna, anche se lontano, anche se non lo vediamo.

Nello spirito di condivisione e con un invito alla riflessione, rivolgo a Voi e alle Vostre famiglie un caro augurio di buon Natale e di sereno Anno nuovo.

Il Dirigente scolastico

prof. Enrico Montaperto

MERCATINO MEDIEVALE al BORGO ANTICO 30 NOVEMBRE 1 DICEMBRE

Anche quest’anno il Comitato Genitori partecipa all’evento organizzato dall’ Associazione Borgo Castello e dall’Amministrazione comunale
Mercatino Medievale al Borgo Antico.
Lo stand gastronomico offrirà
patate tornado , ciacci, pop corn e bevande calde .
Saranno inoltre allestiti i laboratori manuali per bambini 🧒.
Inoltre saremo presenti con le nostre idee regalo 🎁 il gioco dei tappi e tante delizie…
VI ASPETTIAMO!!!

Io AMO i Beni Culturali

Cosa c'è di più bello che leggere ? Leggere per gli altri…leggere, emozionarsi per emozionare. Quando poi chi legge è un adolescente e chi ascolta a bocca aperta è un bambino, allora è quasi magia, e " L'erba della biblioteca è sempre più verde… E un bambino tira l altro"Progetto per valorizzare la lettura e la sezione ragazzi della Biblioteca Comunale, promosso dalla regione Emilia Romagna , realizzato nell' anno scolastico 2018/19.Regia riprese e montaggio WOV Film

Pubblicato da Lara Vecchi su Domenica 22 settembre 2019

 

MERCATINO MEDIEVALE al Borgo antico 30 novembre e 1 dicembre

Anche quest’anno il Comitato Genitori partecipa all’evento organizzato dall’ Associazione Borgo Castello e dall’Amministrazione comunale
Mercatino Medievale al Borgo Antico.
Lo stand gastronomico offrirà
patate tornado , ciacci, pop corn e bevande calde .
Saranno inoltre allestiti i laboratori manuali per bambini 🧒.
Inoltre saremo presenti con le nostre idee regalo 🎁 il gioco dei tappi e tante delizie…
VI ASPETTIAMO!!!